Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Informazioni | Chiudi
Ronzinante su Facebook Ronzinante su Twitter Ronzinante su YouTube RSS di Ronzinante Teatro
seguici
Contatti
telefono: 335 5254536
e-mail: info@ronzinante.org
sede: ex chiesa di Santa Marta
Via Santa Marta - 23807 Merate (Lc)
Appuntamenti
  • Sab.25.11.2017 ore 21.00
    TO BE OR NOT TO BIBBIA - II FESTIVAL MERATE
  • Sab.01.12.2017 ore 21.00
    CYRANO IN SALSA COMICA - Besana Brianza (MB)
  • Sab.09.12.2017 ore 21.00
    QUESTO OTELLO ... - Fino Mornasco (CO)
  • Ven.15.12.2017 ore 16.00
    GASTONE CUOCO PASTICCIONE - Biblioteca Oggiono (LC)
  • Sab.16.12.2017 ore 16.00
    NATALE 2.0 - Biblioteca Casatenovo (LC)
  • Sab.25.12.2017 ore 16.00
    NATALE 2.0 - Oggiono (LC)
  • Sab.20.01.2018 ore 21.00
    CYRANO IN SALSA COMICA - Sannazaro De Burgondi (PV)
tutti gli appuntamenti >
Teatro da bere
Siete al bancone del bar con due amici e la vostra compagna....
Attenzione quei due hanno una pistola” urla qualcuno.... Ma cosa sta succedendo vi chiederete voi... TEATRO DA BERE, ecco cos’è! Siete curiosi? Scoprite di cosa si tratta e dove ci potreste incontrare e attenzione a chi avete alle spalle...
leggi tutto >
ASPETTANDO GODOT
gallery
ASPETTANDO GODOT
video
Di: Samuel Beckett - Regia: Giuliano Gariboldi
"Aspettando Godot" di Samuel BeckettRegia di Giuliano Gariboldi

Attori: Giorgio Mariani, Giuliano Gariboldi, Lorenzo Corengia,  Emiliano Zatelli, Federico Rosina
Tecnici: Fabio Pozzoli, Sara Conti


Trama

Si tratta di una tragedia quasi shakespeariana in forma comico-grottesca. I personaggi, al limite del clownesco, sono persi in uno spazio che richiama lo stato beckettiano dell'anima umana: una landa desolata. Soli, ridotti a un dialogo fatto di parole elementari che nascondono una solitudine infinita, un bisogno assoluto di dare e ricevere protezione, Vladimiro ed Estragone tornano ogni giorno ad aspettare qualcuno, Godot, che non arriverà mai. Aspettando si confrontano con il mondo esterno: Pozzo, che esprime tutta la prepotenza e la costruzione vuota delle parole di chi manipola e strumentalizza tutto; Lucky, coscienza di Pozzo, che nella sua resistenza passiva custodisce umilmente la bellezza e la dignità dell'uomo e diventerà muto per non voler cedere anche le poche parole che gli sono rimaste. Ma all'immobilità delle coordinate spazio temporali, all'attesa, fa da contrasto il dinamismo a volte isterico del dialogo che spazia dai registri drammatici a quelli propri del cabaret. L'elemento comico è uno dei punti cardine su cui si basa la struttura del testo; si tratta tuttavia di una comicità amara, complessa, alla quale Beckett ha dedicato sempre molta attenzione.


La regia

Si può sbirciare dentro l'anima dello spettacolo più "vuoto" di Beckett? È proprio vero che il testo è così "assurdo" da non lasciar trasparire i sentimenti, le relazioni, insomma il percorso umano dei personaggi? E' possibile andare oltre il testo e visualizzare i pensieri, per esempio, la paura di Vladimiro? Abbiamo sviluppato tutte queste domande e ne è nato uno spettacolo dinamico, un allestimento che punta a coniugare messaggio e risate, assurdità e realismo.

Abbiamo ritrovato la vis comica insita nel testo, la clowneria e il cabaret che padroneggiano in scena, utilizzando anche la rottura del testo senza mai però correggerlo, senza mai tradirne la natura che tanto ci affascina.


Lo spettacolo

La sfida di affrontare questo testo è nata nel 2004 dalla collaborazione tra Ronzinante ed il Centro Universitario Teatrale di Bergamo. Lo spettacolo, dopo la sua ripresa del 2007, è stato replicato circa 40 volte, soprattutto negli ultimi due anni, vincendo anche diversi premi (vedi retro), tra cui miglior regia, attore protagonista e non protagonista alla rassegna Città di Merate nel 2007, Miglior Spettacolo al concorso Nuove Quinte indetto dall'Associazione Teatrando di Seregno, il Premio Speciale della Giuria presso il Teatro della 14ma di Milano nel 2008 e il Premio "Sam Benelli 2008" come Miglior Spettacolo ottenuto a Roccastrada (GR). Nel 2010 ha vinto il premio S. Domingo a Milano come miglior spettacolo, nonché Miglior Regia e Miglior Attore Protagonista alla rassegna FITA Lombradia, e al Festival Nazionale ZONA PALCO di Milano ha ottenuto il premio come Miglior Regia e Miglior Attore protagonista . Da segnalare che lo spettacolo è stato inserito all'interno di alcune stagioni professionistiche di Milano, Lecco e Como.