Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Informazioni | Chiudi
Ronzinante su Facebook Ronzinante su Twitter Ronzinante su YouTube RSS di Ronzinante Teatro
seguici
Contatti
telefono: 335 5254536
e-mail: info@ronzinante.org
sede: ex chiesa di Santa Marta
Via Santa Marta - 23807 Merate (Lc)
Appuntamenti
  • Sab.30.09.2017 ore 21.00
    VIDAS SECAS (BRASILE) - II FESTIVAL MERATE
  • Sab.07.10.2017 ore 21.00
    CHOCOLAT (LATINA) - II FESTIVAL MERATE
  • Sab.14.10.2017 ore 21.00
    QUESTO OTELLO E'... - Offanengo (CR)
  • Sab 21.10.2017 ore 21.00
    1, 2, 3 Shakespeare - Carugate (MI)
  • Dom.22.10.2017 ore 17.00
    ALCAZAR (VERONA) - II FESTIVAL MERATE
  • Sab.28.10.2017 ore 21.00
    QUESTO OTELLO ... - VIMODRONE (MI)
  • Sab.04.11.2017 ore 21.00
    QUESTO OTELLO ... - RESCALDINA (VA)
tutti gli appuntamenti >
gen13
GIORNATA DELLA MEMORIA

Con l'inaugurazione del nuovo auditorium all'interno del Municipio Meratese di Piazza degli Eroi, Ronzinante, anche su invito dell'Assessorato alla Cultura, ha colto l'occasione per donare alla cittadinanza uno spettacolo teatrale sull'olocausto per la giornata della memoria, che rientrerà all'interno di un nuovo progetto teatrale "Le Giornate della Memoria", ideato dall'associazione stessa.

 


A calcare le scene del nuovo Auditorium domenica 26 gennaio alle ore 17,00 sarà la Cattiva Compagnia di Lucca che metterà in scena "23 giugno '44: visita a Terezin", un opera teatrale inedita scritta e diretta da Giovanni Fedeli, che ha ottenuto decine di riconoscimenti a livello nazionale, vincendo numerosi concorsi teatrali come miglior produzione.

 Lo spettacolo è la storia dell'olocausto raccontata attraverso la rivisitazione di un fatto realmente accaduto nel ghetto di Terezin, a circa 60 chilometri da Praga. Il 23 giugno 1944, alcuni ispettori della Croce Rossa Internazionale riuscirono ad ottenere il permesso di visitare il campo per verificare le condizioni dei prigionieri. Quello che i nazisti attuarono, e che i delegati videro, fu una vera e propria "farsa" ad uso e consumo della propaganda interna finalizzata, per ordine di Himmler, a far tacere la "cattiva coscienza" occidentale.

La rielaborazione artistica di questo avvenimento storico rappresenta la cosiddetta "messa in scena" ordita dai nazisti e la sua lunga preparazione che coinvolse i prigionieri del ghetto come "attori" involontari, in vista dell'imminente arrivo di un delegato della Croce Rossa.

 

A questo evento seguirà, nel mese di settembre 2014, la messa in scena da parte di Ronzinante di una delle sue due nuove produzioni, ovvero "La tragedia di Beslan", un toccante "documentario teatrale" che narra la terribile vicenda avvenuta a Beslan nel settembre del 2004 quando un gruppo di terroristi Ceceni prese in ostaggio un'intera scuola: più di 1.200 persone rimasero rinchiuse nella palestra per tre giorni fino alla liberazione che causò però più di 300 vittime

 

L'ingresso per lo spettacolo di domenica 26 gennaio sarà gratuito a partire dalle 16,45. Per informazioni chiamare il 328-8786487 o scrivere a info@ronzinante.org